Un soffio di vento :Amante lontano dalla sua donna

maxresdefault1

Hor che lungi dal bel viso
Paradiso del mio core,
I’ mi ritrovo e sento e provo
Ogn’affanno , ogni dolore:

E divento muto e sordo
Se di quella mi ricordo….

E ricordo il vostro sguardo
e pur’ardo dentr’il core:
mi vien meno il cor nel seno,
e mi strazio di dolore:

E divento muto e sordo
Se di quella mi ricordo….

Biagio Marini

Non abbiamo inventato niente, il tempo va avanti, sembra che si avanzi chissà come, ma i sentimenti rimangono quelli di sempre e il sentire di un uomo del 1600 è uguale a quello di uno del 2017 non è meravigliosa questa cosa?