Nave Nave Moe (Crazy heart)

gauguin-nave-moe

È l’occhio dell’ignoranza che assegna un colore fisso e immutabile a ogni oggetto; fate attenzione a questo ostacolo.

(Paul Gauguin)

A casa ho messo in bagno, davanti a me una stampa enorme di Gaugin, un quadro che racconta  di sogni di serenita’, Nave Nave Moe Fonte Deliziosa (Dolci Sogni), ogni tanto mi sorprendo fermo immerso nel paesaggio di quel quadro e per un attimo mi dimentico, mi dimentico del mio spleen.

Dovrei proteggermi dalla mia capacita’ innata di trattarmi male, dal mio modo di amplificare le cose, dal mio dispergere energia in processi che non dovrebbero farlo, e mi allontano dalla mia essenza, mi allontano da me, mi allontano da quello che vorrei e mi dimentico di come si puo’ sognare.

Gaugin mi ricorda proprio questo, a non assegnare colori fissi ed immutabili alle cose, agli eventi, i colori cambiano e quel quadro mi accompagna da 11 anni, ed io lo vedo ogni mattina in un modo un po diverso, era nello studio, poi si è spostato nel bagno, lo vedo dalla doccia, ogni volta che esco dalla doccia, mi ricordo dei colori, della bellezza e di come ci siano cose che non possono essere spiegate.

Ci sono sprazzi positivi ed aperture, ieri sera a cena con un amica, è stato bello parlare, sentirsi vivo, sentirsi anche in forte movimento,  ma a volte proprio quando mi sento bene, mi rifugio nello stare male, forse perchè lo conosco ed in un certo senso è rassicurante. Non è facile dire questa cosa, perchè contiene all’interno una consapevolezza nuova, ma lo faccio appositamente, quando le cose le dici, ho imparato, diventano vere e non puoi più ignorarle.

L’ho fatto due volte nelle ultime settimane, una volta davanti ad un momento perfetto, ed a sensazioni dimenticate di benessere, sono fuggito, per paura, l’altra volta davanti a desideri realizzati. Sono stato riafferrato, e riportato indietro, per fortuna, ed ho analizzato questi miei comportamenti. Ho paura di essere felice, e di stare bene, sono fuggito diverse volte nella mia vita dalla felicità. Eppure di occasioni ne ho avute tantissime.

Continuo a guardare quel quadro meraviglioso, che mi ricorda i miei cambiamenti e la mia strada. E mi ricorda che i colori non sono fissi, cambiano ed esiste la bellezza.

8 thoughts on “Nave Nave Moe (Crazy heart)

  1. Esiste la bellezza e si ascolta in questa magnifica canzone a due cuori e a due voci e in quello splendido dipinto di Gauguin. E’ accaduto anche a me diversi anni fa di rimanere attaccata a quella tristezza che aveva sempre fatto parte di me quasi fosse un porto sicuro. Ma poi ho sentito dentro qualcosa di diverso, qualcosa che mi chiedeva di essere migliore.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...