Insonnia

Maremma, ormai non dormo più, nell’ultimo mese avro’ dormito 2 ore a notte. Stanotte anche i vicini che fanno festa (beati loro).

Rimedi naturali inefficaci, paura di ricorrere a rimedi medici. Il problema è questo cervello che corre come un criceto cocainomane su una ruota di pensieri. Vuole sciogliere nodi, vedere cose, pensa, riflette,  solo che in questo modo sta veramente minando il mio fisico e la mia lucidità.  Sono stanco, stanco di andare sulla giostra, stanco di girare in tondo.

Ogni tanto mi ritrovo a fissare qualcuno magari in un supermercato, invidiandolo senza sapere niente della sua vita che mi sembra migliore della mia. Poi ritorno in me e mi accorgo che la mia vita è tutto sommato confortevole ed ho un sacco di cose belle, il problema non è la mia vita ma alcune reazioni spropositate ad eventi traumatici.

Il problema è continuare a fare le stesse cose pensando che i risultati possano essere diversi. Maledizione sapere non è agire, so, ho capito ma non riesco a modificare i comportamenti ed i pensieri che sono imprigionati in tunnel scavati da ere geologiche di protezione.

La mia gatta (una delle gatte) è accorsa qui in mio soccorso, mi guarda con gli occhi a cuoricino, mi è difficile capire anche perchè loro mi vogliano cosi’ bene a volte. Ma loro sono speciali, mi amerebbero anche se fossi un disgraziato. Loro sono cosi’ non hanno pretese, ti amano e basta, è tutto cosi’ semplice nel loro mondo. E invece noi siamo complessi, barriere, protezioni, frasi non dette, impossiblità di spiegarsi, malintesi, orgoglio, sentimenti ferite, cicatrici mai guarite, karma familiari invischianti, sensi di colpa…. e che coglioni. C’era un film credo “c’eravamo tanto amati” dove Manfredi ad un certo punto diceva ” e se semo rotti d’essere buoni” o una roba del genere…. e io mi sono veramente rotto i coglioni di alcuni miei modi di pensare. Sto provando a prenderli a calci nel culo ma resistono, anche se almeno ci provo. Devo avere pazienza lo so, per piacere non commentate dicendo che serve tempo, lo so maremma che serve tempo, non mi aiuta vorrei fosse tutto veloce, vorrei esistesse un antibiotico per l’anima. Lo prendi una settimana e guarisci, dimentichi e vai avanti. E invece no devi elaborare ,devi capire, devi risbagliare, e poi forse semplicemente stai meno male.

Io sono stato fortunato perche’ in un momento in cui potevo saltare in aria davvero ho avuto fortuna, e forse una mano da qualche parte mi ha aiutato. E alla fine ci sono arrivato qui, con qualche ammaccatura, provato, ma tutto sommato in buona forma psichica. Sono reattivo, sono lucido e consapevole e non è poco e sto lavorando duramente per uscire da questo vortice. Fermate per piacere lo scoiattolo nel mio cervello però perchè dormire mi farebbe tanto bene.

Sonrisa, lunare, notturna, arcaica.che mi agevoli lo scivolo verso il sonno.

 

16 thoughts on “Insonnia

  1. Non si tratta di sapere o di non sapere si tratta di vivere quelle che adesso senti nelle ossa, nel tuo corpo. Non è questione di sapere che nella vita le cose sembrano apparentemente belle evidentemente non è del tutto così. Se hai volontà e fortuna sono certa che gli eventi cambieranno. Basta crederci un po’ 😉
    Ti ho risposto…

    Mi piace

  2. Fai bene a non prendere medicinali….però ci sono prodotti di erboristeria che ti posso essere utili, sono naturali e magari ti rilassano un po’ quel tanto per riucire a dormire…..per il resto le parole sono inutili….è un percorso.
    Buona domenica 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...